L'Italia nel piatto. Un viaggio culinario alla scoperta dei piatti e delle ricette più gustose della nostra penisola.

Carbonade valdostana

Carbonade valdostana

Qui trovate la nostra ricetta per un’ottima carbonade valdostana! Preparate con noi questo fantastico piatto di montagna tipico di Aosta e della sua valle.

Ingredienti per due persone

  • 300 gr. di polpa di manzo
  • 1 cipolla grande
  • 2 bicchieri di vino rosso
  • 5-6 foglie d’alloro
  • 2 chiodi di garofano
  • 5 bacche di ginepro
  • una puntina di canella
  • una puntina di noce moscata
  • farina per impanare q.b.
  • una noce di burro (o olio extravergine di oliva)
  • sale

 

PDF Button
SCARICA LA RICETTA

 

Preparazione degli ingredienti

Togliete le parti eccedenti di grasso dalla carne, tagliatela a tocchetti di media misura ed infarinatela da entrambe le parti (utilizzate una scodella o una ciotola in cui avrete messo precedentemente qualche cucchiaio di farina). Nel frattempo tritate finemente la cipolla e soffriggetela nel burro o nell’olio d’oliva, a seconda di cosa desiderate utilizzare. Quando la cipolla comincia ad imbiondire aggiungete la carne e rosolatela per un paio di minuti, dopodiché aggiungete il vino, l’alloro, le bacche di ginepro (che avrete precedentemente schiacciato senza romperle con una forchetta, così che si sprigioni tutto l’aroma caratteristico di questa fantastica spezia), la cannella, i chiodi di garofano, la noce moscata, il sale e due bicchieri di acqua.

 

 

Ingredienti Carbonade

Cottura della carbonade

Portate il tutto ad ebollizione ed appena raggiunta la temperatura abbassate il fuoco al livello e minimo e fate sobbollire per un’ora e mezzo. Così facendo si formerà una salsa piuttosto densa. Se durante la cottura la carne dovesse asciugare troppo aggiungete ancora un po’ d’acqua. Servite con una polenta piuttosto soda di contorno e con un paio di fette di pane di segale, il tipico “pan ner” valdostano.

 

Carbonade valdostana con polenta

Per saperne di più

Per il soffritto della carbonade io utilizzo l’olio extravergine d’oliva anziché il burro, perché questo conferisce, secondo me, un tocco più leggero al piatto. L’originale, però, prevede l’utilizzo di un buon burro di malga, di quello ottimo che si trova in Valle d’Aosta. La ricetta della carbonade si ritrova nella cucina francese delle regioni confinanti come la Savoia, ma anche in regioni più lontane come la Bretagna, con una ricetta molto diversa da quella valdostana. Un consiglio sulla preparazione: utilizzate del buon vino valdostano di un vitigno autoctono come ad esempio un buon gamay, un fumin o un petit rouge (qui trovate un’ottima seleziona di piccoli produttori valdostani). Se volete saperne di più sul nostro viaggio valdostano leggete qui il nostro resoconto culinario e culturale!

 

PDF Button
SCARICA LA RICETTA

 

Clicca qui per leggere l’articolo sulla Valle d’Aosta!

Valle d'Aosta vista

Ti piace il nostro post? Condividilo con i tuoi amici!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *