L'Italia nel piatto. Un viaggio culinario alla scoperta dei piatti e delle ricette più gustose della nostra penisola.

Gelato al fior di latte

Gelato al fior di latte

Ingredienti per quattro porzioni di gelato:

  • 300 ml. di latte
  • 100 ml. di panna
  • 60 gr. di zucchero
  • un pizzico di sale
  • una puntina di farina di semi di carruba

PDF, ricetta, button, peopling verde
SCARICA LA RICETTA

Preparazione del composto

Scaldate il latte a fuoco basso ed aggiungete lo zucchero. Quando sarà sciolto (quando cioè non sentirete più i granellini dello zucchero con il cucchiaio mentre girate il composto) togliete il pentolino dal fuoco, aggiungete il pizzico di sale, la farina di semi di carruba ed incorporate la panna, mescolando il tutto. A questo punto fate raffreddare il composto e mettetelo in frigorifero per circa due ore o nel congelatore per una mezz’ora.

 

Mantecatura del gelato

Accendete la gelatiera e fatele raggiungere la temperatura necessaria lasciandola accesa per una decina di minuti. A questo punto versate il composto nella gelatiera e fatelo mantecare per un tempo compreso tra mezz’ora ed un’ora, a seconda del tipo di macchina che utilizzerete.

 

Conclusione

Una volta pronto mettete il gelato nel congelatore e lasciatelo riposare per almeno 3-4 ore, in modo che si stabilizzi. Prima di servirlo toglietelo dal congelatore e mettetelo nel frigorifero per una decina di minuti, in modo che si ammorbidisca e possiate fare le porzioni senza problemi e allo stesso tempo non sia troppo freddo al palato. Essendo il gelato fatto in casa privo di qualsiasi conservante consumatelo nel più breve tempo possibile o comunque al massimo entro una settimana.

 

Fior di Latte Eis Rezept

Per saperne di più

Vi consiglio di utilizzare sempre del latte fresco intero e della panna fresca, quella da montare e non quella da cucina, non adatta per la preparazione del gelato. Dato che il gelato fatto in casa viene realizzato con pochi semplici ingredienti è proprio nella qualità di quest’ultimi che si trova la chiave per preparare un ottimo gelato.

 

La farina di semi di carruba è un addensante insapore di origine completamente naturale che da stabilità al composto e fa si che questo “monti”, incorporando l’aria. Io utilizzo esclusivamente farina di semi di carruba siciliana, regione dove la coltivazione dell’albero di carrubo è tradizionale, soprattutto nelle province di Ragusa e Catania. Attenzione a non confondere la farina di semi di carruba con la farina di carruba stessa: la prima è color beige mentre la seconda è marrone ed è un surrogato del cioccolato (utilizzabile, tra l’altro, per fare un’ottimo gelato al gusto di carruba!). La farina di semi di carruba potete acquistarla online qui.

 

Quale gelatiera?

Infine, una nota sulla gelatiera: ne esistono di due tipi, autorefrigeranti o meno. Le prime hanno un compressore interno che genera il freddo e sono pronte all’uso, le altre, invece, necessitano di essere messe nel congelatore per alcune ore prima di essere utilizzate e non permettono la preparazione di più gusti allo stesso tempo, poiché questa operazione deve essere ripetuta al termine di ogni preparazione. Ovviamente il primo tipo è più costoso, ma permette di fare un gelato molto simile a quello preparato nelle gelaterie professionali. Io utilizzo un’ottima vecchia gelatiera autorefrigerante di marca Gaggia di fabbricazione italiana, che però, purtroppo, non si trova più in commercio (se non usata) e non è stata sostituita da un modello simile o più evoluto. Un’ottima macchina autorefrigerante attualmente in commercio è la “Gelatissimo” della marca Nemox, anch’essa prodotta in Italia.

 

 

PDF, ricetta, button, peopling verde
SCARICA LA RICETTA
Ti piace il nostro post? Condividilo con i tuoi amici!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *